I 10 oggetti più strani venduti
all'asta nel 2017 (per cifre altissime)

  • 19/01/2018 16:52:40
  • CALEIDOSCOPIO

Si sa, la fantasia dei collezionisti (soprattutto quelli più facoltosi) non ha limiti, e così accade spesso che persone spendano fior di quattrini per accaparrarsi oggetti che, per altri, non valgono affatto quelle cifre. Catawiki.it, il primo sito di aste online, ha pubblicato l’elenco dei dieci oggetti più assurdi battuti all’asta durante l’anno appena trascorso. Tra questi entra di diritto un ciuffo di capelli del mitico Elvis Presley, che uno sfegatato fan avrà esposto nel salotto di casa come il più prezioso dei cimeli. C’è poi un pezzo di meteorite, pagato 14mila euro, caduto sulla Terra e risalente a 4 miliardi e mezzo di anni fa. Un misterioso uomo ha acquistato poi per 125mila euro una lettera scritta da un passeggero del Titanic alla madre il giorno prima del naufragio: “Arriveremo a New York mercoledì” scrisse, ma purtroppo non andò così. I viaggi sono una passione di molti, e così un cittadino che sogna di perlustrare lo spazio ha pagato un milione di euro per avere un sacchetto di polvere raccolta sulla Luna da Neil Armstrong. Ci sono poi gli oggetti acquistati per pochi spiccioli e venduti all’asta per cifre astronomiche: è il caso del Salvator Mundi di Leonardo Da Vinci, battuto all’asta Christie’s per 340milioni di euro e acquistato originariamente a soli 45 dollari perché scambiato per una copia, e un anello di diamanti comprato anni fa per pochi soldi perché scambiato per un pezzo di bigiotteria e poi venduto all’asta per 655mila euro. La Bibbia più piccola del pianeta è stata venduta per 3000 euro mentre il mattoncino Lego più costoso della storia, completamente in oro massiccio 14 carati, per 10mila euro. Ma gli acquisti più senza senso sono forse il tonno rosso da 212 chili comprato da un ristoratore per mezzo milione di euro (come avrà fatto ad utilizzarlo tutto?) e un’antica ciotola cinese pagata la bellezza di 28 milioni di euro.

Fonte: Il Messaggero

News correlate