Buio in casa Volalto, le rosanero
crollano anche contro Orvieto

  • 18/01/2018 09:32:25
  • SPORT

Caserta - Si arrende ancora la Golden Tulip. Stavolta è la Zambelli Orvieto a violare il taraflex di viale Medaglie d’Oro. Purtroppo contro le umbre Caserta ha giocato la sua peggior partita stagionale. Primo e secondo set praticamente da cancellare. Servizio, ricezione, attacco non pervenuti. Solo nel terzo parziale si è avuta una timida reazione, ma ben presto le rivali hanno ripreso in mano l’inerzia della sfida andando a vincere con facilità set e gara. Alla fine le dragonesse si sono dovute arrendere alla miglior compattezza tecnica e quantitativa delle umbre che così vendicano il ko dell’andata.

(Ufficio Stampa Volalto Caserta)

PRIMO SET (13-25)
Inizio set equilibrato, con Orvieto che punta sulla potenza e sull’imprecisione di Caserta in ricezione portandosi subito 3-8. Contro break delle rosanero che recuperano terreno ed accorciano con i punti di Denysova e Silotto (6-8). Orvieto però alza il ritmo allungando con cinismo (9-16). Monfreda chiama il timeout. La ricezione resta il tallone d’Achille delle dragonesse, in difficoltà ad arginare gli attacchi di Santini e Montani che cristallizzano il 10-21. Black out delle padrone di casa nonostante il break positivo ma ormai è troppo tardi: il primo set se lo aggiudica la Zambelli.

SECONDO SET (7-25)
L’avvio del secondo parziale rispecchia l’andamento del precedente: le umbre sfruttano al meglio i punti critici delle avversarie e si portano al primo timeout sul 2-7. In casa Volalto non funziona nessuna delle tre fasi: la rabbia di coach Monfreda dalla panchina è palpabile ma è Orvieto ad allungare 3-13. Percentuali siderali in attacco per le rosanero, con il muro avversario sempre efficace così come gli attacchi del duo Santini-Montani. Il set ha un padrone: la Zambelli (5-20). Le sortite rabbiose di Karyna Denysova non riescono a cambiare la storia del parziale. Primo set point per le ospiti in battuta con Ciarrocchi che non sbaglia la ghiotta occasione.

TERZO SET (17-25)
La musica cambia all’inizio del terzo parziale: la Golden Tulip è arrabbiata e mette tutto in campo, fissando il risultato sul 6-2. Cvetnic ha il braccio caldissimo, Silotto e Barone alzano le percentuali in ricezione. Si procede punto a punto, con la Zambelli che accorcia 7-6, pareggia e mette persino la freccia. Caserta non ci sta e mantiene l‘equilibrio con le ospiti che con potenza sfruttano le disattenzioni rosanero, mortifere in attacco con Ginanneschi e la solita Santini portandosi su 11-13. Break positivo della Zambelli che allunga 14-17 con il timeout di coach Monfreda. La musica però non cambia ed emergono nuovamente i limiti di Caserta in ricezione: 15-21 senza appello e gap che si fa sostanzioso. Il set point è nelle mani di Orvieto, in battuta con Montani ma annullato dal punto di Silotto. Break di Caserta che accorcia ma la Zambelli non sbaglia e chiude gara e parziale 17-25.

GOLDEN TULIP VOLALTO CASERTA 0
ZAMBELLI ORVIETO 3
(13-25; 7-25; 17-25)

GOLDEN TULIP VOLALTO CASERTA: Marangon, Denysova (7), Silotto (6), Manig, Cvetnic (10), Barone, Mabilo (2), Tajè. Ne: Abbate, Forte, Savinelli, Emendato. Allenatore: Monfreda Vice allenatore: Della Volpe

ZAMBELLI ORVIETO: Valpiani (1), Montani (11), Muzi, Aricò, Ciarrocchi (1), Santini (11), Ginanneschi (9), Grigolo (9), Rocchi, Zonta, Venturi, Mio Bertolo (14). Allenatore: Solforati. Vice Allenatore: Iannuzzi

News correlate