Leonardo Di Caprio nel cast del nuovo
film di Tarantino su Charles Manson

  • 16/01/2018 17:38:34
  • CALEIDOSCOPIO

Leonardo di Caprio torna a girare un film con il regista Quentin Tarantino dopo Django Unchained del 2012. Di Caprio si è riposato per qualche anno dopo l’Oscar ricevuto per “The revenant” ed ora è pronto a tornare sul set per un altro film che si preannuncia particolarmente “crudo”. Non c’è ancora infatti un titolo ufficiale ma il nono film di Tarantino analizzerà uno dei personaggi più perfidi e spietati della recente storia americana, il serial killer Charles Manson, morto il novembre scorso dopo quasi 50 anni trascorsi in carcere.

Le orribili gesta di Manson e dei membri della sua setta satanica saranno raccontate in pieno stile tarantiniano, con un tipo di narrazione che, a detta dello stesso regista, assomiglierà a quello visto in Pulp Fiction.

Il film sarà ambientato nella Los Angeles del 1969 e c’è da scommettere che buona parte delle scene tratteranno la strage di Cielo Drive: la notte del 9 agosto 1969 infatti quattro seguaci di Manson entrarono in una villa di Bel Air e uccisero, su ordine del loro capo, ben sette persone tra cui Sharon Tate, moglie del regista Roman Polanski incinta di 8 mesi.

Non è ancora chiaro quale ruolo ricoprirà Di Caprio, ma è certo che gli sarà affidata una parte molto importante, secondo alcuni proprio quella di Charles Manson. Nel film potrebbero comparire anche attori del calibro di Brad Pitt, Tom Cruise ed Al Pacino, mentre per i ruoli femminili le attrici in pole sono Margot Robbie e Jennifer Lawrence. Il film dovrebbe uscire il 9 agosto del 2019, a 50 anni esatti dalla strage di Bel Air.

L’altra curiosità riguarda il fatto che questo sarà il primo film di Tarantino non prodotto dalla compagnia di Harvey Weinstein, travolto nei mesi scorsi dallo scandalo molestie sessuali. A tal proposito il regista ha confessato che già da anni gli erano arrivate voci sui deprecabili comportamenti del suo produttore e che avrebbe dovuto già da tempo smettere di lavorare con lui.

Fonte: Repubblica

News correlate