Rilancio stadio del baseball a San Clemente,
firmato protocollo d'intesa tra comune e Fibs

  • 12/01/2018 17:00:37
  • SPORT

Caserta - Un protocollo d’intesa per la gestione e il rilancio dello stadio di baseball di San Clemente è stato firmato tra il Comune di Caserta e la Federazione italiana di baseball e softball (Fibs). A siglare l’accordo il sindaco Carlo Marino e il presidente della Fibs, Andrea Marcon.

Il documento prevede che l’Amministrazione Comunale concorrerà alla promozione ed al potenziamento delle attività sociali ed aggregative consentite dall’impianto sportivo e soprattutto della pratica del baseball e del softball, attraverso la gestione dei servizi da parte di soggetti che sono anche utilizzatori dei servizi stessi e che saranno individuati congiuntamente alla Fibs. Il protocollo, poi, stabilisce in maniera chiara che i soggetti individuati provvederanno alle eventuali opere necessarie per l’agibilità della struttura ed alle migliorie richieste dalla Commissione Impianti della Fibs. Infine, il Comune e la Fibs, ognuno per quanto di propria competenza, vigileranno sulla gestione e sull’utilizzo dell’impianto.

Il protocollo d’intesa giunge al termine di un fruttuoso dialogo tra Comune e Fibs. Sia l’Amministrazione che la Federazione considerano di grande rilevanza lo stadio di San Clemente per la città di Caserta e per l’intera regione, essendo l’unico impianto che rispetta perfettamente le caratteristiche previste dal regolamento federale in tutta la Campania.

“Siamo davvero soddisfatti – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – di questo accordo trovato con la Fibs, che ci consentirà di recuperare e rilanciare fortemente una struttura di livello internazionale quale quella di San Clemente. Inoltre, in questo modo saremo in grado di riportare il baseball e il softball ai massimi livelli a Caserta. Non dimentichiamo, infatti, che, soprattutto in campo femminile, la nostra città può vantare una grande tradizione in questa disciplina”.

News correlate