Enzo Avitabile ed Hevia, a Caserta
un weekend di grande musica

  • 28/12/2017 13:32:12
  • MUSICA

Caserta - Nell’ultimo fine settimana del 2017 sarà la musica la protagonista assoluta di “Happy Theatre”, la rassegna natalizia che si avvicina a grandi passi verso l’appuntamento finale dell’8 gennaio con gli Avion Travel. Fino ad allora però, e proprio a partire dai prossimi giorni, sono previste esibizioni di grandi musicisti italiani ed internazionali.

Sede dei due concerti più attesi del weekend sarà il Teatro Comunale Parravano: sul palco di via Mazzini venerdì 29 dicembre, alle ore 20.30, salirà Enzo Avitabile, uno degli artisti campani maggiormente apprezzati a livello internazionale. Il musicista nato nel quartiere partenopeo di Marianella sarà a Caserta per una tappa del suo “Acoustic World”, progetto che gli permette di ripercorrere in chiave acustica (formazione in trio) i brani che hanno caratterizzato la sua carriera dal 2003 ad oggi.
Avitabile, che parteciperà al prossimo Festival di Sanremo in coppia con Peppe Servillo, è molto legato alla provincia di Caserta. Si è esibito tantissime volte in città e nei comuni vicini ma soprattutto ha avviato, ormai dal 2004, un felice sodalizio con i Bottari di Portico di Caserta. Botti, tini e falci dei percussionisti hanno accompagnato in diverse occasioni i concerti del maestro napoletano dando vita ad una grande opera di valorizzazione del patrimonio lessico-musicale campano e delle antiche tradizioni popolari.
Al Parravano Avitabile canterà brani tratti dagli album “Salvamm ‘O Munno”, “Sacro Sud”, “Festa Farina e Forca”, “Napoletana” e “Black Tarantella”, canzoni che daranno modo all’artista di coinvolgere gli spettatori facendo attraversare loro il suo personalissimo mondo musicale. Con la sua “World Music” Avitabile va alla continua ricerca di innovazioni musicali e racconta emozioni e sentimenti non solo della sua Terra e del suo Sud, ma anche degli emarginati, degli ultimi e di tutti coloro che, loro malgrado, sono a Sud di qualcun altro. E’ per questo che la sua musica assume un grande valore dal punto di vista sociale, culturale ed artistico.

Il giorno successivo, sabato 30 dicembre alle 20.30, il “Parravano” ospiterà un altro grande artista che ha rivoluzionato il modo di suonare uno strumento raggiungendo così il successo internazionale alla fine degli anni ’90. Parliamo di Hevia (all’anagrafe José Ángel Hevia Velasco), il musicista spagnolo di cornamusa asturiana (gaita) che ha imparato a suonare a soli 4 anni e che nel 1998 ha pubblicato il suo primo album Tierra de nadie, uscito con il titolo No Man’s Land in alcuni paesi. In quell’album era contenuto il brano più famoso di Hevia, “Busindre Reel”, che in Italia venne utilizzato anche per lo spot pubblicitario di un’automobile. Hevia inoltre è riuscito, insieme ad altri musicisti, ad inventare un nuovo strumento, la “gaita MIDI”, una cornamusa elettrica che lo spagnolo utilizza abitualmente.

Oltre a questi due grandi appuntamenti venerdì 29 ci saranno altri due spettacoli musicali.
L’ensemble “I Musici Campani” alle 18.30 nella chiesa di San Sebastiano darà vita al “Concerto Christmas Charm Ensemble”: Caterina Bernardo (pianoforte), Maria Cenname (soprano) e Laura De Cantis (voce) insieme all’”Italian Clarinet Mood” del maestro Luigi Pettrone suoneranno sulle note si Tschaikowski, Bellini, Chopin, Verdi, Debussy, Schubert e altri.
Alle 20.00 invece nella chiesa di San Vito ad Ercole Franco Mantovanelli proporrà il suo spettacolo “Ecce ancilla domini, la Natività contemplando Maria”.

E il 2018 inizierà subito con un evento molto atteso, il concerto del primo gennaio “Songs for an extraordinary year” che vedrà sul palco del Teatro Comunale la cantante israeliana Noa, il chitarrista Gil Dor e i quattro archi del “Solis String Quartet”.

(Daniela Russo)

News correlate