Operaio morto dopo un crollo
all'università, 10 persone andranno a processo

  • 07/12/2017 12:27:47
  • ATTUALITA

Aversa (Caserta) – Ci sono sviluppi nell’inchiesta relativa al gravissimo incidente sul lavoro avvenuto ad Aversa il 29 ottobre del 2015, quando, in seguito al crollo di un solaio nell’ambito dei lavori di ristrutturazione di un edificio del complesso monumentale dell’Annunziata di Aversa, perse la vita l’operaio Luciano Palestra, di soli 41 anni.
Quei locali oggi ospitano le aule della facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli": Palestra fu vittima del cedimento mentre due suoi colleghi che stavano lavorando nello stesso punto riuscirono a salvarsi.

Il gip del Tribunale di Napoli Nord ha disposto il rinvio a giudizio di 10 persone: andranno a processo Agostino Tizzano, 35 anni; Raffaele Tizzano, 39 anni, entrambi originari di Acerra ma residenti a Mariglianella e titolari della ditta Co.Res. di Venafro; Agostino Tizzano quale rappresentante legale; Salvatore Di Caprio, 58 anni di Aversa e direttore dei lavori; Amedeo Frattolillo 52 anni di Casandrino; Giovanni Battista De Santis 58 anni di Ruviano; Massimo Magrone 52 anni di Lecce; Nunziante Guadagno 45 anni di Castellammare e Aniello Mocerino 46 anni di Somma Vesuviana.

News correlate