Al Liceo Manzoni il seminario di
formazione Clil per una didattica innovativa

  • 27/11/2017 09:44:11
  • SCUOLA

Caserta - Dopo lo straordinario successo del seminario di formazione di venerdì scorso, il liceo Manzoni apre nuovamente le porte per un progetto di formazione Clil.
Lunedì 27 novembre, infatti, alle ore 15, si terrà il seminario di formazione “Smart e Clil – Stimulating Motivating Activating Renewing Teaching”. Interverranno all’incontro il Dirigente Scolastico Adele Vairo, il Dirigente Tecnico di Lingue Straniere Gisella Langè, la docente formatore nei laboratori Clil per l’area scientifica Chiara Schettini, la docente formatore nei laboratori Clil per l’area umanistica Emma Abbate.

Il liceo Manzoni di Caserta è da tempo scuola polo di una rete di istituti superiori che sta lavorando attraverso la metodologia Clil, ovvero l’insegnamento integrato di contenuto e lingua, attraverso l’uso di tecnologie web tool finalizzati all’uso didattico.

Il progetto “Smart Clil” nasce come progetto di ricerca-azione scolastica ed innovativa. A livello locale, con il supporto di un formatore, Daniela Cuccurullo, è stato possibile formare un nutrito gruppo di docenti - individuati dalle scuole in rete – per poter attuare dei percorsi innovativi di didattica Clil nelle proprie scuole di appartenenza.

Già il 17 novembre al Manzoni erano intervenuti il professore associato Scienze dell’Educazione dell’università Suor Orsola Benincasa di Napoli Fernando Sarracino, e la docente a contratto dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli Filomena Castaldo.
Entrambi, nel corso degli interventi, si sono soffermati sulla didattica innovativa negli aspetti del debate, della flipped classroom e del Task Based Learning in relazione a quelli che sono stati i risultati del progetto realizzato in aula. Coniugando l’aspetto teorico con la pratica vissuta e sperimentata, entrambi i relatori hanno approfondito il pensiero computazione e della didattica meta cognitiva alla base del progetto.

News correlate