Luigi Della Gatta è il nuovo Presidente
della Sez. Ance di Confindustria Caserta

  • 13/11/2017 18:16:58
  • ATTUALITA

Luigi Della Gatta è il nuovo Presidente della Sez. Ance Caserta: lo ha stabilito l’Assemblea, votandolo all’unanimità, riunitasi oggi presso la sede sociale di Confindustria Caserta. Il neo Presidente, 37enne imprenditore del Gruppo Della Gatta di Aversa, subentra a Luigi Traettino, attuale Presidente di Confindustria Caserta, alla guida di un settore tra i più rappresentativi del nostro territorio.

A suo fianco i due Vice Presidenti Enrico Landolfi ed Antonio Pezone ed i componenti del Direttivo: Gaetano Barbarano, Mario Caiazzo, Vincenzo Carpentiero, Vincenzo Coronato, Enrico Di Rienzo, Salvatore Liquori, Donato Massaro, Vincenzo Modugno, Vincenzo Santucci e Giovanni Verazzo (tesoriere). L’industria delle costruzioni rappresenta l’8% dell’economia campana, non lontana dal 9% che è la media nazionale. La lunga crisi, non ancora interrotta, ha prodotto una significativa contrazione del numero delle imprese, calate tra il 2008 ed il 2015 di quasi il 16%.

Pur tuttavia, in particolare per il settore residenziale, si registra un interessante incremento nelle compravendite delle proprietà immobiliari e nell’utilizzo degli strumenti finanziari di accompagnamento mentre il settore dei lavori pubblici su scala regionale resta ancora su volumi critici. Il Presidente di Confindustria Caserta Traettino, nel salutare ed augurare buon lavoro alla nuova squadra dell’Ance Caserta nella sua relazione ha sottolineato in particolare il lungo e complesso lavoro che ha portato, grazie alla fondamentale collaborazione delle organizzazioni sindacali di categoria Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil, a definire un percorso di razionalizzazione e rilancio degli Enti bilaterali di categoria, asset imprescindibile per un’auspicata ripresa del settore.

Il neo Presidente Della Gatta da parte sua, nel raccogliere con entusiasmo le volontà delle imprese della provincia di Caserta, dichiara che “il settore delle costruzioni edili è un elemento storicamente fondamentale dell’economia locale e fattore trainante per lo sviluppo territoriale. L’impegno della sezione per i prossimi anni sarà quello di farsi protagonista di una sana ripresa del comparto, nel rispetto massimo della trasparenza e della legalità”.

News correlate