Appiccano rogo tossico
a Mondragone, arrestati tre indiani

  • 12/10/2017 10.01.10
  • CRONACA

Mondragone (Caserta) - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mondragone, in via Savone di quel centro, in collaborazione con militari dell’Esercito Italiano, 21° RGT Genio Guastatori di Caserta, impegnati nei servizi connessi all’operazione “terra dei fuochi”, hanno proceduto all’arresto di tre cittadini indiani, tutti irregolari sul territorio nazionale: sono il 36enne Uppal Yadwinder Singh e i 34enni Goabi Anis e Deepa Hardeep Singh.

I militari dell’Arma hanno bloccato i tre immediatamente dopo che, mediante l’utilizzo un accendino e di liquido infiammabile, avevano appiccato il fuoco a materiale plastico, guaina bituminosa, eternit, arredi e calcinacci, stoccati all’interno di un’area recintata ubicata presso predetto indirizzo.

Sul posto è altresì intervenuto personale dei Vigili del Fuoco che ha provveduto allo spegnimento del rogo e alla messa in sicurezza area.

Gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

News correlate