"Urban Nature", una domenica alla scoperta
della natura in città: appuntamento al Parco Reale

  • 10/10/2017 10.46.44
  • EVENTI

Caserta, Castel Volturno - In 30 città italiane, da Roma a Trieste fino a Palermo, domenica 15 ottobre si terrà l’evento “Urban Nature”, iniziativa promossa dal WWF Italia in collaborazione con l’Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS) e con CSMON-LIFE dedicata alla valorizzazione della natura all’interno degli spazi urbani e alla promozione di azioni virtuose a tutela della biodiversità da parte di istituzioni, scuole e cittadinanza.

Caserta è una delle città che aderisce all’iniziativa: famiglie, cittadini e studenti sono invitati nel Parco della Reggia di Caserta, il principale polmone verde della città, per conoscere da vicino la natura ed apprezzarne le molteplici funzioni che rendono vivibili le nostre, pur inquinate, città.
Diverse le iniziative in programma domenica 15, possibili grazie alla disponibilità del direttore Felicori e al contributo offerto dai volontari delle associazioni Italia Nostra e Lipu: i visitatori muniti di biglietto o abbonamento per l'ingresso al Parco reale potranno prendere parte alle ore 10.00- 11.00 e 12.00 ad interessanti visite guidate e passeggiate durante le quali gli esperti faranno scoprire alle persone le caratteristiche di alcune specie vegetali ed animali presenti nel Parco.
Compito del gruppo Panda Young del WWF Caserta diffondere la conoscenza dell’evento “Urban Nature”, al quale parteciperanno anche alcuni studenti del Liceo Manzoni di Caserta impegnati nei progetti di Alternanza Scuola-Lavoro e Scuola Viva. Ci sarà anche una “caccia al tesoro fotografica”, organizzata da Citizen Science, in cui i partecipanti dovranno individuare alcune specie rare ed approfondire il legame tra natura ed essere umano.

Ma la Reggia non sarà l’unico luogo in provincia che ospiterà eventi simili: nella Riserva Naturale di Castel Volturno, presso la Caserma dei Carabinieri Forestale di Ischitella, sono in programma delle escursioni che, con l’assistenza di un carabiniere forestale esperto in materia, permetteranno ai partecipanti di “interpretare la natura” e di visitare il CRASE, ovvero il Centro per il Recupero di Animali Selvatici Esotici.

(Daniela Russo)

News correlate