“Attacco all’arte. La bellezza negata",
cultura e riflessioni sul futuro al Museo Campano

  • 09/10/2017 12.37.15
  • CULTURA

Capua (Caserta) – Sabato 14 ottobre al Museo Campano si terrà un importante appuntamento culturale organizzato da “Le Piazze del Sapere”. Duplice l'obiettivo: presentare l’ultimo libro della giornalista Simona Maggiorelli e continuare a persistere nell’azione di tutela (anche sfruttando l’argomento approfondito nell’opera) a favore del Museo Campano, struttura il cui funzionamento non è ancora garantito per il futuro. Ciò a causa del ritardo negli interventi da parte dello Stato e per via della situazione finanziaria drammatica che affligge l’ente Provincia di Caserta, titolare del museo.

L’evento rientra nell’ambito delle iniziative “Adotta una madre” e si terrà sabato 14 alle ore 10.00 presso la Sala Liani del Museo Campano di Capua.
La giornalista Simona Maggiorelli (dal 2006 direttrice del settimanale “Left” e già collaboratrice per i quotidiani “La Nazione”, “Il Giornale” e “Liberazione”) “adotterà una madre” e poi presenterà il suo ultimo lavoro “Attacco all’arte. La bellezza negata”.
Parteciperanno gli amici di Capuanova e del Touring Club Italiano di Capua, che da tempo si battono in difesa del Museo; i lavori saranno coordinati da Paola Broccoli e con l’autrice interverranno Pasquale Iorio de “Le Piazze del Sapere”, il direttore del Museo Campano Francesco Di Rienzo, il presidente della Provincia di Caserta (che sarà eletto il prossimo 12 ottobre) e il professore Giovanni Cerchia dell'Università del Molise.

Il libro, pubblicato dalla casa editrice “L’Asino d’oro”, può contare sulla prefazione dello storico dell’arte, professore universitario e blogger Tomaso Montanari. E' un lungo viaggio attraverso i secoli in difesa delle immagini e dell’arte e al contempo rappresenta la denuncia del mancato rispetto dell’articolo 9 della Costituzione, quello in cui si dispone la tutela del patrimonio artistico nazionale, per l’autrice saccheggiato e depauperato dagli anni del fascismo fino ad oggi.

“Attacco all’arte. La bellezza negata” è non solo un libro molto interessante per chi ama l’arte, ma anche un potente mezzo con cui è possibile chiedere alle istituzioni, e al Mibact in particolare, di investire di più in arte e cultura per risolvere le tante emergenze e dare il via ad un nuovo sviluppo. Un argomento delicato e per sua stessa natura legato a doppio filo alla situazione che sta vivendo il Museo Campano di Capua: ci sarà spazio quindi, approfittando anche dela presenza di importanti ospiti e del neo presidente della Provincia, per riflessioni, critiche ed eventuali tentativi di trovare una soluzione a questa intricata vicenda, oramai non più tollerabile nè dai dipendenti della struttura nè da coloro che hanno a cuore l'arte del nostro territorio.

(Roberto Farina)

News correlate