Nascondeva in casa due mitragliatrici
pronte all’uso, arrestato

  • 19/05/2017 08:38:46
  • CRONACA

Macerata Campania (Caserta) - I carabinieri di Macerata Campania hanno portato a termine nelle scorse ore una brillante operazione, riuscendo ad arrestare in flagranza di reato il 41enne Giuseppe Fisio, sorvegliato speciale già noto alle forze dell’ordine e sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di residenza.
I militari dell’Arma nel corso di una perquisizione a casa dell’uomo hanno rinvenuto due mitragliatrici modello Skorpion munite di caricatore, 13 proiettili calibro 30-30 marca Winchestern, 20 proiettili calibro 7,65 Browing ed un bossolo calibro 7,65 Browing. Le armi, tutte perfettamente funzionanti, e le munizioni erano nascoste all’interno di uno zaino occultato in camera da letto.

L’arrestato è il cognato di Alessandro Menditti, il boss che evase nel marzo scorso dal carcere di Frosinone facendo perdere le sue tracce per circa dieci giorni: entrambi facevano parte di una costola del clan Belforte attiva tra Recale ed i comuni limitrofi.
Fisio è accusato di detenzione illegale di armi e munizioni, ricettazione di armi e munizioni e detenzione di armi clandestine con l’aggravante delle finalità mafiose.
(Claudio Senese)

News correlate