La principessa del Giappone Mako
rinuncia al titolo imperiale per amore

  • 18/05/2017 12:58:04
  • CALEIDOSCOPIO

Se fosse un film della Disney sarebbe una fiaba a lieto fine, nella realtà invece si tratta di una scelta che per molti potrebbe risultare incomprensibile. La principessa Mako di Akishino, 25 anni e figlia del secondogenito dell’anziano imperatore giapponese Akihito, ha deciso di abbandonare le sue origini “semidivine” (l’imperatore è venerato da tutto il popolo) per diventare una persona normale. Sposerà un cittadino comune, tale Kei Komuro, e i suoi propositi hanno ottenuto già il benestare del papà (si attende l’ok del nonno Akihito, che di certo arriverà).
A dare la notizia ufficialmente è stata la stessa casa Imperiale di Tokyo.

I due futuri sposi, come una qualsiasi coppia, si sono conosciuti in un ristorante di Tokyo: entrambi amano suonare il violino e frequentavano insieme l’International Christian University di Tokyo. Un fatto questo già molto strano perché Mako è stata tra le prime persone della famiglia imperiale ad iscriversi all’università e a laurearsi in Arte: prima di lei tutti si erano accontentati di “sopravvivere” solo contando sulle proprie nobili origini.
La giovane principessa dovrà rinunciare al proprio cognome (diventerà la signora Komuro) e a tutti i privilegi riservati alla famiglia imperiale. Dovrà passare dagli incantati giardini nel cuore di Tokyo ad un nido d’amore in cui passerà il resto della sua vita insieme all’amato Kei. Da precisare però che per lei il trono era solo un miraggio, dato che le donne a quanto pare ancora oggi sono molto discriminate in Giappone a tutti i livelli della società, e neanche la famiglia imperiale fa eccezione.

Mako tuttavia non è la prima ad aver fatto una scelta simile: già nel 2005 infatti la principessa Sayako, figlia dell'Imperatore Akihito, sposando un comune funzionario del governatorato di Tokyo disse addio alla sua vita precedente.
Tante rinunce per la principessa, ma anche qualche conquista: Mako una volta uscita dai palazzi imperiali potrà votare per la prima volta nella sua vita e potrà godere di una maggiore libertà. Nella famiglia infatti esistono precise regole non sempre semplici da accettare: sua zia Masako, la moglie del principe ereditario Naruhito, è soprannominata “la Principessa Triste” perché dopo il suo ingresso nella dinastia imperiale non è riuscita ad ambientarsi facilmente ed ha sofferto di depressione ed ansia.

Per dare inizio alla sua nuova vita Mako dovrà aspettare ancora qualche tempo: il fidanzamento diventerà ufficiale solo quando ci sarà la cerimonia dello scambio dei doni, e in quel momento sarà fissata la data delle nozze.

Fonte: La Stampa

News correlate