L’arte casertana a Bruxelles
per il Festival “Campania!”

  • 13/05/2017 12.53.41
  • TEATRO

I talenti più originali dell’arte e della cultura campane saranno protagonisti per tutto il mese di maggio nella capitale del Belgio, Bruxelles, grazie alla rassegna “Campania!” organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura assieme alla Regione.

Tra le realtà campane che si esibiranno nella città sede delle istituzioni europee ci sarà anche la Compagnia di Città & Fabbrica Wojtyla di Caserta, apprezzata ovunque per le potenzialità dei giovani attori e per il modo di fare teatro fortemente votato all’innovazione.
La compagnia porterà in scena lunedì 15 maggio al Teatro dell’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, in Rue de Livourne, “Prova d’Attore”, spettacolo considerato l’avanguardia della Commedia dell’Arte, un omaggio d’autore a Scarpetta ed alla sua discendenza, Eduardo, Peppino, Luigi e Luca De Filippo. Lo stesso spettacolo era stato rappresentato con enorme successo nel dicembre scorso in Albania, al Teatri Kombetar Eksperimental di Tirana.

La divertente commedia è stata scritta da Patrizio Ranieri Ciu, “autore dei giovani”, che continua a dare lustro in Italia e non solo alla città di Caserta: in programma nei prossimi mesi ci sono tra l’altro due iniziative metateatrali al Belvedere di San Leucio ed a Casertavecchia, nate con l’obiettivo di sostenerne la promozione e la visibilità culturale, così come è stato fatto con la Reggia di Caserta, al cui rilancio Ciu ha contribuito con la stesura dell’opera itinerante “Rosso Vanvitelliano”.

Nella “vetrina” dell’arte europea ci sarà quindi anche Caserta, non solo con la Compagnia di Città ma anche con l'esibizione del casertano doc Peppe Servillo, prevista per martedì 16 sullo stesso palco.
I giovani attori verranno accompagnati dal sindaco di Caserta Carlo Marino ed avranno l’onore di rappresentare tutti gli artisti e le Compagnie del territorio che idealmente saranno con loro sul palcoscenico della capitale d’Europa: da Toni Servillo a Tony Laudadio, da Ernesto Cunto a Maurizio Azzurro, da Giovanni Allocca a Enzo Varone, da Tina Gesumaria a Fausto Bellone, da Roberto Solofria a Gianni Gallo, da Michele Pagano ad Angelo Bove. Ma soprattutto ad essere onorata sarà la memoria del grande Fausto Mesolella, che di Caserta riusciva ad incarnare molti aspetti positivi.

Foto: Una scena di "Prova d'Attore"

News correlate