Stipendi italiani: la metà dei tedeschi
Anche in Grecia e Cipro sono più alti

27.02.12 In Italia la disoccupazione, soprattutto quella giovanile è un problema grave. Ma anche chi un posto di lavoro ce l'ha e pure a tempo indeterminato non se la passa troppo bene. E non solo per il peso del carico fiscale e contributivo. In Italia infatti gli stipendi medi sono tra i più bassi dell'Eurozona. Addirittura inferiori a quelli della Grecia. E in assoluto superiori solo a Malta, Slovacchia, Slovenia e Portogallo, Paesi non certo comparabili al nostro per dimensioni e sviluppo industriale.

La classifica che emerge dai dati Eurostat, pubblicati nel recente rapporto «Labour market statistics», prende come riferimento le aziende con almeno 10 persone ed ha dati riferiti al 2009. Dalle statistiche emerge che in media un lavoratore italiano ha guadagnato nell'anno di riferimento 23.406 euro lordi: circa la metà che in Lussemburgo (48.914), Olanda (44.412) o Germania (41.100). Seguono Irlanda (39.858), Finlandia (39.197) Francia (33.574) e Austria (33.384) . Ma più sorprendente risulta il livello più elevato di due Paesi in grave difficoltà economica come la Grecia (29.160) e la Spagna (26.316) a cui fa seguito Cipro (24.775).

Eurostat riporta l'elenco delle paghe lorde medie annue dei Paesi dell'Unione europea anche per gli anni precedenti all'ultimo aggiornamento (2009), così da poter anche osservare la crescita delle retribuzioni. L'avanzamento per l'Italia risulta tra i più ridotti: in quattro anni (dal 2005) il rialzo è stato del 3,3%, molto distante dal +29,4% della Spagna, dal +22% del Portogallo. E anche i Paesi che partivano da livelli già alti hanno messo a segno rialzi rilevanti: Lussemburgo (+16,1%), Olanda (+14,7%), Belgio (+11,0%) e Francia (+10,0%) e Germania (+6,2%).

Una buona notizia per l'Italia, invece, arriva dalle differenze di retribuzioni tra uomini e donne, quello che Eurostat chiama «unadjusted gender pay gap», l'indice utilizzato in Europa per rilevare le disuguaglianze tra le remunerazioni (definito come la differenza relativa, espressa in percentuale, tra la media del salario grezzo orario di lavoratori e lavoratrici). Ma è solo un'illusione. La Penisola, infatti, con un gap che supera di poco il 5% (con riferimento al 2009) si colloca ampiamente sotto la media europea, pari al 17%, risultando il paese con la forbice più stretta alle spalle della sola Slovenia; ma, appunto, non è tutto oro quel che luccica. Perchè a ridurre le differenze di stipendio in Italia contribuiscono fenomeni di cui non si può andare fieri, come il basso tasso di occupazione femminile e lo scarso ricorso (a confronto con il resto d'Europa) al part time. Non a caso tra i Paesi che vantano una minor divario ci sono anche Polonia, Romania, Portogallo, Bulgaria, Malta, ovvero tutti Stati con una bassa partecipazione delle donne al mercato del lavoro. (Corriere.it)

È casertana la più giovane laureata
Adele incoronata alla Luiss a 21 anni

24.07.15 Aversa - Ha 21 anni e già una laurea specialistica in tasca. La sua valigia è pronta: a settembre partirà per gli States per fare uno stage all'ambasciata italiana di Washington ("speriamo") o, 'mal che vada', un master in business e management internazionale. E' una ragazza da record Adele Brunitto, che oggi ha conseguito il titolo di dottoressa magistrale all'università Luiss di Roma. La più giovane nelle storia ...segue

 

La zanzara, animale più pericoloso
Il mistero delle sue scelte

22.07.15 Ci ricordiamo della loro esistenza solamente quando si avvicina l'estate, come quegli incubi ricorrenti che affiorano in determinati periodi per poi sparire senza lasciare traccia. Troviamo le prime punture e senza pensarci troppo ci sottoponiamo all'inaggirabile ritualitá degli spray, delle creme dermoprotettive, delle finestre chiuse e degli zampironi. Ci comportiamo come se fossero una delle tante scocciature fornite di ...segue

Camere dove piangere e combattere lo stress
Attrezzate con tutti gli optional di lusso

20.07.15 Un hotel di Tokyo ha lanciato un’iniziativa che sta facendo molto parlare di sé. Si tratta delle “crying rooms”, stanze appositamente attrezzate per consentire alle donne troppo stressate a causa degli impegni lavorativi e familiari di scaricare la tensione accumulata con un rigenerante pianto consolatorio. Una simile idea è venuta in mente ai manager del Mitsui Garden Yotsuya hotel, nel frenetico quartiere Shinjuku della ...segue

 

Allarme phishing della SDA
L’oggetto è ‘pacchi non consegnati’

18.07.15 Da qualche tempo sono in circolazione email sospette, contenenti link malevoli, che richiamano nei colori, nelle immagini e nel logo quelli ufficiali di SDA Express Courier
, società di corriere espresso facente parte del Gruppo Poste Italiane. Le mail recano generalmente l’oggetto ‘pacchi non consegnati’ e vi invitano a cliccare ...
segue

 

Indossa tutti i vestiti per non pagare il bagaglio, ma poi sviene a in aereo

10.07.15 Secondo il regolamento avrebbe dovuto pagare 45 sterline di kg in eccesso perché la sua valigia pesava troppo. Ma per evitare di sborsare i soldi, James McElvar, 19 anni, cantante della boyband scozzese «Rewind», ha pensato di indossare tutto quello che aveva in modo da alleggerire il ...segue

È arrivato il grande caldo:
afa al centro-nord, più fresco il sud

La prima ondata di calore africano
sarà denominata Flegetonte

01.07.15 È arrivata la prima grande ondata di caldo (che il sito Ilmeteo.it ha denominato Flegetonte) sull’Italia. Le regioni più interessate sono quelle del centro-nord, dove si prevede che le temperature arriveranno fino a sfiorare i 40 gradi nei fondovalli alpini e da un minimo di 32 fino ...segue

 

  

 


Ascensore precipita dal
quarto piano: 3 feriti gravi

Un cavo di sostegno si sarebbe staccato

20.06.15 Un cavo di sostegno cede, e l'ascensore del condominio precipita per quattro piani in caduta libera. All'interno tre persone, una donna di 85 anni, la figlia di 45 e il compagno di quest'ultima che sono stati trasportati in ospedale a Pisa in gravi condizioni con fratture alle gambe. L'incidente in un condominio in via Pasquale Landi, nella città toscana intorno alle 11.20. Secondo i primi accertamenti sembra che il cavo abbia ceduto all'altezza del punto di sostegno della cabina. Sul posto sono intervenuti i vigili del ...segue

 

Pizza record all'Expo: 1595 metri
Raccolta di firme: "Sia tutelata dall'Unesco"

20.06.15 In occasione dell'odierna Festa della Pizza in Expo Milano 2015 è stata realizzata la margherita più lunga del mondo, 1596,45 metri dal sapore tutto Made in Italy. La pizza, prodotta con 2 tonnellate e mezzo di impasto e condita con 1,5 tonnellate di salsa di pomodoro e 1,7 di mozzarella, 150 litri d’olio è stata cotta grazie a 5 forni speciali, utilizzando ben 800 tavoli in acciaio disposti a ferro di cavallo lungo il Decumano. Al termine delle operazioni di misurazione, i tranci di pizza sono stati distribuiti a tutti i ...segue

 


Malta, stavano per perdere l’aereo:
italiani scendono in pista a bloccarlo


18.06.15 Invece di telefonare per lanciare un finto allarme bomba, come è successo in passato, per bloccare l’aereo che stavano per perdere, una coppia di italiana ha scelto una forma più plateale per provare a fermare il loro jet: invadere la pista di decollo e fermarsi davanti al gigantesco Boeing 737 della Ryanair in procinto di dare massima potenza ai motori e partire. Matteo Clementi, 26 anni, e la compagna Enrica Apollonia, 23, intrappolati nel traffico per un’ora e quarantacinque minuti, una volta arrivati al gate hanno scoperto ...segue