Elezioni, analisi situazione politica
Caserta, "Un candidato ogni cento abitanti "

22.03.10 - Un candidato ogni cento abitanti. Nella provincia di Caserta sarà strenua la lotta per il voto, a giudicare dai numeri. In un territorio che conta circa 900 mila residenti, saranno infatti in 900, spalmati su 25 liste, a contendersi una preferenza. Sette gli aspiranti presidenti. Ma gli unici con chance di vittoria sono Domenico Zinzi, deputato dell’Udc che corre per il centrodestra con il sostegno di 13 liste, e Giuseppe Stellato, consigliere regionale uscente del Pd, appoggiato da sette liste di centrosinistra. In un territorio vessato dalla camorra, dal problema mai risolto dei rifiuti e dalla carenza di lavoro, la non facile sfida di governo presenta fin d’ora un obiettivo comune: risalire la classifica della qualità della vita, che nel 2009 collocava Caserta al non invidiabile 103esimo posto, tra le 107 province d’Italia, in calo di nove posizioni rispetto al 2008.

Non ha di certo aiutato, il fatto di essere in campagna elettorale da ormai un anno. Il 24 marzo del 2009, infatti, il presidente Sandro De Franciscis, eletto nelle file del Pd, decideva di rassegnare le dimissioni «per motivi esclusivamente personali». De Franciscis abbandonava la guida del casertano per occuparsi del Bureau Medical di Lourdes, l’organismo che raccoglie la documentazione medica sulle guarigioni. Una vocazione missionaria, dunque, che ha portato allo scioglimento del consiglio provinciale e a un anno intero di commissariamento, in attesa del voto. Un anno segnato soprattutto dall’emergenza rifiuti. Problema, raccontano le cronache degli ultimi giorni, lontano dall’essere definitivamente risolto. I cassonetti e le strade hanno infatti ricominciato a straripare di buste di plastica e spazzatura di ogni genere, a causa di una protesta, iniziata la scorsa settimana e tuttora in corso, di 1300 operatori ecologici che sono da due mesi senza stipendio.

E poi c’è la camorra. Da sempre cruccio delle campagne elettorali, per il timore di infiltrazioni. Occhi ben aperti, dunque, da parte della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, che ha avviato un’indagine conoscitiva su tutti i candidati campani. All’inizio di marzo, il questore di Caserta ha emesso una diffida nei confronti di un esponente centrista, per presunte relazioni con persone vicine al clan dei casalesi. Immediato l’intervento dell’Udc: “Il candidato Luigi Cassandra – si legge in un comunicato - con senso di responsabilità si è sospeso dal partito e si è ritirato dalla competizione elettorale. Pur essendo un atto di natura meramente amministrativa e non giudiziaria, non possiamo ignorare la rilevanza politica del provvedimento”.

Altre questioni, squisitamente politiche, hanno invece agitato le acque del centrodestra al momento della scelta del candidato presidente. Il coordinatore regionale del Pdl e sottosegretario Nicola Cosentino è arrivato a presentare le dimissioni, poi ritirate, dal partito e dal governo, quando da Roma è arrivata la notizia dell’alleanza campana Pdl-Udc, che avrebbe comportato la candidatura di Zinzi a Caserta. Una volta risolta questa grana, poi, l’ex ministro Mario Landolfi aveva minacciato di presentare la sua candidatura contro Zinzi, pur di bloccare il «mercato delle vacche» delle liste che andavano proliferando in appoggio al candidato.

L’inizio della campagna elettorale ha messo a tacere ogni dissidio. Il centrodestra si è ritrovato compattato dall’obiettivo di conquistare la quarta provincia campana, dopo le vittorie a Napoli, Salerno e Avellino dello scorso anno (mancherebbe solo Benevento). Ma il centrosinistra assicura che la cosa non è scontata. Pd, Udc, SeL, Api e Verdi si sono compattati senza grossi dissidi attorno a Stellato. Solo la Federazione della sinistra (Prc-Pdci) appoggia un candidato diverso: Antonio Dell’Aquila. Mentre gli altri aspiranti presidenti sono Giuseppe Vozza, di Speranza provinciale, Pasquale Merola, del Movimento della libertà-Liberal democratici, Salvatore Cervo, di Stop camorra, e l’immancabile Giuseppe Cirillo, che alle scorse provinciali si era presentato con la lista Preservativi gratis e questa volta è alla guida del Partito impotenti esistenziali.
(Serenella Mattera, www.tg24.sky.it)


 
 

L'On. Lorenzo Cesa a Caserta
Conferenza stampa all’Hotel Europa

11.04.14 Caserta - Oggi venerdì 11 aprile 2014 alle ore 15.30 presso l’Hotel Europa in via Roma a Caserta, si terrà una conferenza stampa con il Segretario Nazionale UDC On. Lorenzo Cesa, l’europarlamentare On. Ciriaco De Mita, il vice segretario nazionale On. Giuseppe De Mita, l’assessore al Turismo della Regione Campania Pasquale Sommese, l’On. Angelo Consoli, consigliere regionale e vice presidente della III ...segue

 

Roberto Reggi in visita a Caserta
Sottosegretario alla Pubblica Istruzione

11.04.14 Caserta - “Ringrazio molto gli amici del Pd che hanno favorito questa visita, dandomi la possibilità di discutere dei problemi della città, a partire da quelli relativi dell’edilizia scolastica, con un esponente del Governo disponibile e preparato che, da ex sindaco, ha dimostrato di conoscere benissimo queste tematiche e le difficoltà che affrontiamo ogni giorno”. Lo ha dichiarato Il sindaco di Caserta Pio Del Gaudio, nel ...segue

Forza Campania, replica di D'Anna
All'ammonimento di Silvio Berlusconi

09.04.14 Napoli - “Ribadiamo con chiarezza e convincimento al presidente Berlusconi la nostra convinta appartenenza a Forza Italia e ci rivediamo pienamente nella sua guida”. Così il sen. Vincenzo D’Anna, vicepresidente del gruppo Grandi Autonomie e Libertà dell’aula di Palazzo Madama, che poi continua: “abbiamo più volte sollecitato il coordinatore campano Domenico De Siano a convocare, così come espressamente previsto nei decreti ...segue

 

Berlusconi sconfessa Forza Campania
"Ci vogliono togliere voti con l'inganno"

09.04.14 Napoli - "Forza Italia è la casa degli italiani che amano la libertà e che vogliono restare liberi. E' il partito di riferimento politico di tutti i moderati sia a livello nazionale, che regionale e locale", afferma l'ex Cavaliere in un comunicato firmato anche dal presidente del Comitato Regionale di Forza Italia della Campania, il senatore Domenico De Siano. Berlusconi entra nel merito dell'operazione "chiarimento" con ...segue

 

D'Anna: uso politico della giustizia
In merito all'arresto di Nicola Cosentino

03.04.14 Caserta - "L'arresto di Nicola Cosentino e di due suoi fratelli, è la prova provata dell'uso politico della giustizia". Così in una nota il senatore Vincenzo D’Anna, vicepresidente del gruppo Grandi Autonomie e Libertà dell'aula di Palazzo Madama. Per il parlamentare campano: "Arrestare ...segue

Big Bang chiede assemblea provinciale
Bisogna allargare la segreteria regionale

02.04.14 Caserta - C’è bisogno di un partito forte e coeso se si vuole intercettare anche a Caserta quella nuova iniezione di fiducia che il Partito Democratico sta registrando a livello nazionale. Un partito che poggi la sua azione su tre pilastri: proposta politica, trasparenza e condivisione ...segue

 

  

 


Un altro servizio di bike-sharing?
Speranza interroga Pio Del Gaudio

30.03.14 Caserta - Con delibera di Giunta Comunale n. 49 del 26 marzo scorso, Del Gaudio (che, ricordiamolo, è anche assessore alla mobilità) approva uno “schema per manifestazioni d'interesse per il servizio di bike sharing”. Hip hip hurrà? Sinceramente siamo più perplessi che contenti. Il motivo è che a Caserta un servizio di “bike sharing” c'è già, almeno stando alla scritta che campeggia all'ingresso del parcheggio interrato di Piazza IV Novembre (Monumento ai Caduti). E' gestito dalla Publiservizi (che oltre ai parcheggi a raso ...segue

 

Nasce il partito degli imprenditori
Prima verifica: le elezioni comunali

28.03.14 Caserta - Nasce il partito degli imprenditori casertani. In crisi di rappresentanza, come cittadini prima ancora che imprenditori, un centinaio di industriali casertani hanno deciso di scendere in politica e costituire un partito. E’ questo il senso dell’appello lanciato, ieri sera, presso il ristorante Di Vino nella frazione di San Benedetto, dal past president di Confindustria Caserta, ingegnere Antonio Crispino, cui ha risposto il fior fiore dell’imprenditoria locale che, con l’ausilio di autorevoli rappresentanti del mondo ...segue

 


Nota di Speranza per Caserta
Sollecito a dare seguito alle delibere

28.03.14 Caserta - Abbiamo ricevuto l'invito a partecipare, lunedì mattina prossimo, alla “cerimonia di solidarietà per i fucilieri di Marina trattenuti in India”, nel corso della quale saranno esposte le foto dei due Marò, così come deliberato dall'assise comunale nella seduta del 20 febbraio scorso. Nell'annunciare che non vi prenderemo parte, coerentemente con l'astensione ampiamente motivata sulla relativa delibera consiliare, chiediamo al sig. Sindaco di provvedere con la medesima attenzione e celerità a completare gli iter ...segue